Come garantire il ricambio d’aria alla Tua casa

Questa breve guida vi aiuterà ad abbattere ulteriormente lo spreco energetico, prevenire la formazione di muffa ed umidità.

Garantire una corretta areazione per la tua casa significa anche elevare gli standard abitativi e di conseguenza migliorare la qualità della vita.

Sopratutto in case dove sono presenti i bambini, infatti è risaputo che i bambini avendo una frequenza respiratoria più elevata di un adulto richiede un cambio d’aria più frequente specialmente in quelle stanze dove trascorrono più tempo o riposano, applicare queste semplici accortezze aiuterà il bambino in età adulta ed eviterà loro le fastidiose allergie, è consigliabile cambiare aria ogni 4/6 ore.

Più non significa meglio. Arieggiare per molto tempo la casa specialmente nei periodi freddi comporta una dispersione termica del 25%-30% con il conseguente aumento del costo per il riscaldamento, al contrario invece in estate, temperatura e umidità potrebbero salire rapidamente.

Valori indicativi per arieggiare in modo manuale
Giro d’aria: ca. 2-5 minuti
Corrente d’aria: ca. 5-15 minuti
Finestre ad apertura inclinabile: ca. 30-60 minuti (questo sistema, richiedendo più tempo per essere efficace, non è adatto per tutte le stagioni, occorre tener conto che la tempistica massima dovrebbe esser utilizzata solo in estate.)

Bisogna ricordarsi di arieggiare, indipendentemente dalle condizioni meteorologiche, quindi anche quando piove: l’aria fresca esterna è sempre più asciutta di quella interna, inoltre più bassa è la temperatura esterna, minore dovrebbe essere la durata di ventilazione della casa; più bassa è la temperatura dentro casa, più frequente dovrebbe essere la ventilazione. Occorre tener conto anche di eventuali barriere come le tende, i quadri, armadi, questi ostacoli portano ad allungare il tempo del ricambio d’aria

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *